Valdiserchio F.C. 2020, Gironi e Programma

luglio 10, 2020

La prima fase è a gironi. Per ogni girone la prime due classificate si qualificano al Valdiserchio F.C., mentre le ultime due si qualificano alla Coppa Limiti.

Verranno premiati

La Prima Classificata e la Seconda Classificata del Valdiserchio F.C.

La Prima Classificata e la Seconda Classificata dellaCoppa Limiti

Il miglior Giocatore del Torneo ( Il migliore tra le due classifiche dei gironi. In ogni partita dei girone e della fase finale verrà segnalato il giocatore migliore della gara tra le due squadre. Ogni segnalazione fa incrementare di un punto nella classica del girone di appartenenza)

Il Capocannoniere

Il Miglior Portiere ( Il migliore tra le due classifiche dei gironi. In ogni partita dei girone e della fase finale verrà segnalato il migliore tra le due squadre. Ogni segnalazione fa incrementare di un punto nella classica del girone di appartenenza)

FASE A GIRONI

GIRONE A del MERCOLEDI

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO

Clicca qui per la Classifica Marcatori del Girone A

Clicca qui per la Classifica Portieri del Girone A

Clicca qui per la Classifica Miglio Giocatore del Girone A

Clicca qui per le Ammonizioni del Girone A

GIRONE B del GIOVEDI

CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA

CLICCA QUI PER IL CALENDARIO

Clicca qui per la Classifica Marcatori del Girone B

Clicca qui per la Classifica Portieri del Girone B

Clicca qui per la Classifica Miglio Giocatore del Girone B

Clicca qui per le Ammonizioni del Girone B

 

Nella fase a gironi in caso di a parità si disputeranno i rigori. Alla squadra vincente verranno assegnati 2 punti alla perdente 1 punto

FASE FINALE

VALDISERCHIO F.C.

Semifinale A Lunedi 3 Agosto alle 20.45

A.C AVANE – BLAKSUN ESTETICA 10-5

Semifinale B Lunedi 3 Agosto alle 22.00

BERNARDINI SPURGHI – ASD PONTASSERCHIO 4-3

FINALE: Giovedi 6 Agosto alle 22.00

A.C AVANE – BERNARDINI SPURGHI 2-2 (10-9 D.t.r)

A.C. AVANE CAMPIONE VALDSERCHIO F.C. 2020

Nella Semifinale e nella Finale, in caso di parità si giocheranno due tempi supplementari di 5 minuti. Se la parità persiste si tireranno i Tiri di Rigore (5 per squadra ed eventuale oltranza)

COPPA LIMITI

Semifinale A  Martedi 4 Agosto alle 20.45

BARGELLONA – AIR NIVOL 3-0

Semifinale B  Martedi 4 Agosto alle 22.00

TDC – PATATINAIKOV 4-5

FINALE: Giovedi 6 Agosto alle 20.45

PATATINAIKOV – BARGELLONA 6-2

PATATINAIKOV CAMPIONE COPPA LIMITI 2020

Nella Semifinale e nella Finale, in caso di parità si giocheranno due tempi supplementari di 5 minuti. Se la parità persiste si tireranno i Tiri di Rigore (5 per squadra ed eventuale oltranza)

 

REGOLAMENTO ACCESSORIO FASE FINALE IN VIRTU’ DELLE LINEE GUIDA PER LA PREVENZIONE E AL CONTENIMENTO DA SARS-CoV-2

Il Comitato Provinciale Aics di Pisa in linea con quanto stabilito all’interno dell’ordinanza del Presidente della Regione Toscana n°70 del 02 Luglio 2020, fornisce le seguenti misure di carattere sanitario finalizzate alla prevenzione e al contenimento dell’infezione da SARS-CoV-2 in ambito sportivo (gara, allenamento) ritenute necessarie per consentire la ripresa degli sport di contatto e squadra, in collaborazione con AICS Direzione Nazionale e in particolar modo con il Settore Calcio a 7 Pisa Aics.

Linee-Guida per la ripresa dello sport di contatto e squadra

Tali misure potranno essere rimodulate in funzione dell’evoluzione dello scenario epidemiologico.

  • L’accesso alla sede dell’attivita’ sportiva (sede dell’allenamento o della gara) potra’ avvenire solo in assenza di segni/sintomi (es. febbre, tosse, difficoltà respiratoria, alterazione di gusto e olfatto) per un periodo precedente l’attivita’ pari almeno a 3 giorni. Inoltre, all’accesso dovra’ essere rilevata la temperatura corporea: in caso di temperatura > 37.5 °C non sarà consentito l’accesso.

  • Il registro dei presenti nella sede dell’attività di allenamento o della competizione sportiva (es. atleti, staff tecnico, dirigenti sportivi, massaggiatori, fisioterapisti, etc) dovrà essere mantenuto per almeno 14 giorni, nel rispetto della normativa sulla privacy.

  • Gestori e lavoratori non possono iniziare il turno di lavoro se la temperatura corporea è superiore a 37,5°C.

Relativamente alle ulteriori misure di prevenzione (comportamentali, igieniche, organizzative) si condivide quanto contenuto nelle “Linee Guida per l’attività

sportiva di base e l’attività motoria in genere” prodotte alla Presidenza del

Consiglio dei Ministri – Ufficio per lo sport, con particolare riferimento ai punti

di seguito riportati, che sono stati integrati con quanto previsto nelle Linee Guida

della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome per la riapertura delle

attività economiche, produttive e ricreative:

  • Adeguata informazione, comprensibile anche per gli atleti di altra nazionalità ;

  • Corretta prassi igienica individuale (frequente igiene delle mani con prodotti igienizzanti; starnutire/tossire evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie; non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani; non condividere borracce, bottiglie, bicchieri);

  • Mantenimento della distanza interpersonale minima di almeno 1 metro in caso di assenza di attività fisica e, per tutti i momenti in cui la disciplina sportiva lo consente, di almeno 2 metri durante l’attività fisica, fatta eccezione per le attività di contatto previste in specifiche discipline;

  • Regolare e frequente pulizia e disinfezione di aree comuni, spogliatoi, docce, servizi igienici, attrezzature e macchine utilizzate per l’esercizio fisico;

  • Tutti gli indumenti e oggetti personali devono essere riposti dentro la borsa personale, anche qualora depositati negli appositi armadietti.

Infine, in merito al ricambio d’aria negli ambienti interni, in ragione dell’affollamento e del tempo di permanenza degli occupanti, dovrà essere verificata l’efficacia degli impianti al fine di garantire l’adeguatezza delle portate di aria esterna secondo le normative vigenti. In ogni caso, l’affollamento deve essere correlato alle portate effettive di aria esterna.

Per gli impianti di condizionamento, è obbligatorio, se tecnicamente possibile, escludere totalmente la funzione di ricircolo dell’aria. In ogni caso vanno rafforzate ulteriormente le misure per il ricambio d’aria naturale e/o attraverso l’impianto, e va garantita la pulizia, ad impianto fermo, dei filtri dell’aria di ricircolo per mantenere i livelli di filtrazione/rimozione adeguati. Se tecnicamente possibile, va aumentata la capacità filtrante del ricircolo, sostituendo i filtri esistenti con filtri di classe superiore, garantendo il mantenimento delle portate.

Nei servizi igienici va mantenuto in funzione continuata l’estrattore d’aria. Inoltre:

  • gli oggetti toccati con più frequenza (es. corrimano, interruttori della luce, pulsanti degli ascensori, maniglie di porte e finestre, ecc…) devono essere igienizzati frequentemente e il materiale sportivo (es. palloni, casacche, panchine, porte da calcio, reti da pallavolo, canestri da basket, ecc…) quantomeno al termine di ogni utilizzo;

    ̀

  • è caldamente suggerito di pianificare le attività per evitare sovraffollamenti (prenotazioni online, suddivisione in gruppi di numero limitato in relazione agli spazi, evitare sovrapposizioni di orari, ecc …);

  • l’accesso all’interno del centro sportivo è consentito 15 minuti prima dell’orario di prenotazione, in modo da evitare assembramenti nelle aree comuni; pianificare orari di ingresso e uscita scaglionati per limitare i contatti nelle zone comuni;

  • è obbligatorio l’uso della mascherina nel centro sportivo, prima di iniziare l’attività sportiva e subito dopo;

  • è vietato consumare cibo negli spogliatoi e nelle aree di svolgimento della pratica sportiva.

LINEE GUIDA DIRETTORI DI GARA

  • Accesso agli impianti: Il D.G. dovrà arrivare al campo 20 minuti prima dell’incontro e all’ingresso saranno adottate tutte le misure previste dalle linee guide (rivelazione della temperatura, registro nominativi etc…)

  • Autocertificazione: Il D.G. dovrà presentare l’ autocertificazione compilata (vedi allegato) in tutte le sue parti e allegarla a quella dei singoli giocatori che raccoglierà al momento della presentazione delle note (senza autocertificazione l’atleta non può partecipare all’incontro e deve lasciare l’impianto) e che lascerà a fine serata al custode che conserverà in accordo con Aics Pisa.

  • Numero di atleti ammessi all’incontro: Il D.G. dovrà verificare che sia rispettato il numero massimo consentito di ingressi in campo dei giocatori ovvero un totale di 11 persone per squadra tra atleti e dirigenti (di cui almeno 1 dirigente). Ogni atleta deve avere con se la mascherina da usare nei momenti in cui non gioca

  • Proteste: non sarà in nessun modo possibile avvicinarsi al direttore di gara o a altri atleti o dirigenti violando la distanza dei 2 metri per protestare o altro. Non saranno consentiti contatti al di fuori di quelli in azione di gioco tra dirigenti, atleti e direttore di gara. La violazione di tale norma prevederà l’espulsione diretta dei trasgressori fino alla sospensione della partita se non è possibile mantenere tale regola.

  • Riconoscimento: il riconoscimento dovrà avvenire all’interno del terreno di gioco in modo tale che ogni squadra sia in una metà campo in modo tale che tra tesserati e D.G. Si possa mantenere la distanza di almeno 1 metro. Il D.G. non dovrà prendere la quota campo che dovrà essere consegnata direttamente al custode da parte dei dirigenti

  • Accesso e Uscita tesserati: il D.G. dovrà sorvegliare che l’entrata e l’uscita dal campo avvenga secondo le linee guida riportate nelle norme aggiuntive (in allegato).

  • Attesa e fine gare: prima della prima gara il D.G. attenderà le squadre in campo in una posizione tale da poter sorvegliare le squadre nel loro ingresso potendo mantenere la distanza di sicurezza. Alla fine della prima gara il D.G. attenderà l’uscita delle squadre in campo in una posizione tale da poter sorvegliare le squadre nella loro uscita potendo mantenere la distanza di sicurezza.

    Per la seconda gara il D.G. attenderà le squadre in campo in una posizione tale da poter sorvegliare le squadre nel loro ingresso potendo mantenere la distanza di sicurezza. Alla fine della seconda gara il D.G. attenderà l’uscita delle squadre in campo in una posizione tale da poter sorvegliare le squadre nella loro uscita potendo mantenere la distanza di sicurezza e uscirà per ultimo quando tutti gli atleti saranno usciti.

VARIAZIONI AL REGOLAMENTO A 7

  • Accesso atleti:

    Gara delle ore 21.00 (programmazione sul sito alle 20.45): le squadre dovranno arrivare al campo tra le 20.20 e le 20.45 in maniera contingentata mantenendo il distanziamento fisico di almeno 1 metro. Alla fine della gara dovranno uscire dal campo nel minor tempo possibile mantenendo la distanza di almeno un metro. Ogni atleta deve avere la mascherina previo il non ingresso nell’impianto

    Gara delle ore 22.00 (programmazione sul sito alle 22.00): le squadre dovranno arrivare al campo tra le 21.20 e le 21.45 in maniera contingentata mantenendo il distanziamento fisico di almeno 1 metro. Dovranno lasciare gli spogliatoi entro le 21.50 e posizionarsi nell’apposita area di attesa. Potranno entrare in campo in maniera da mantenere la distanza di almeno un metro sol quando le squadre della partita precedente saranno uscite. Alla fine della gara dovranno uscire dal campo nel minor tempo possibile mantenendo la distanza di almeno un metro. Ogni atleta deve avere la mascherina previo il non ingresso nell’impianto

  • Accesso agli impianti: saranno adottate tutte le misure previste dalle linee guide (rivelazione della temperatura, registro nominativi etc…)

  • Autocertificazione: le squadre dovranno presentare all’arbitro due note di gara debitamente compilate e le autocertificazioni compilate in tutte le sue parti dei singoli giocatori (vedi allegato)

  • Pubblico: non sarà consentita la presenza di pubblico in un numero tale da non garantire il distanziamento di almeno un metro. In caso di mancata osservanza di tale norma sarà sospesa la gara. Se non sarà possibile la gestione la gara sarà definitivamente conclusa con sconfitta a tavolino della squadra che ha rapporti con le persone no rispettanti la norma. Inoltre le persone che vorranno assistere alla gara dovranno sottoporsi alla misurazione della febbre, al registro nominativi e all’autocertificazione

  • Numero di atleti ammessi all’incontro: Sarà consentito l’ingresso in campo a un totale di 11 persone per squadra tra atleti e dirigenti.(di cui almeno un dirigente) Ogni atleta deve avere con se la mascherina da usare nei momenti di riposo.

  • Proteste: non sarà in nessun modo possibile avvicinarsi al direttore di gara o a altri atleti o dirigenti violando la distanza dei 2 metri per protestare o altro. Non saranno consentiti contatti al di fuori di quelli in azione di gioco tra dirigenti, atleti e direttore di gara. La violazione di tale norma prevederà l’espulsione diretta dei trasgressori fino alla sospensione della partita se non è possibile mantenere tale regola.

  • Sanzioni: la non osservanza di tali norme comporta la squalifica con pene da 2 a più giornate.

  • Nuovi tesserata: per tesserare un nuovo giocatore, essendo la sede chiusa per disposizioni Coni, valgono le seguenti modalità:

    Si dovrà contattare via whatsApp il numero 0507213525 (anche se è un numero fisso funziona su whatsApp ) indicando:

    nome squadra; nome e cognome giocatore, indirizzo di residenza, citta di residenza

    Al momento del contatto saranno concordate le modalità di ritiro e pagamento

  • Per tutto il resto fa fede il regolamento del Calcio a 7  pubblicati sul sito www.calcioasettepisa.it (a seguire)

 

REGOLAMNTIO

Regolamento Settore Calcio a 7 Pisa

1)Tutte le società iscritte al torneo, devono essere affiliate presso l’Aics di Pisa e i giocatori regolarmente tesserati.
2) I calciatori (senza limite di numero) e i dirigenti (non piu’ di tre) autorizzati a sedere in panchina, devono essere tesserati con l’ente di promozione sportiva devono essere identificati dal D.G. tramite documento ufficiale: carta d ́identitaÌ€, patente di guida e passaporto italiano. Il solo tesserino sportivo anche se accompagnato da foto, non eÌ€ considerato idoneo. E’ consentito tutta via all’arbitro il riconoscimento per conoscenza diretta.
3)Deroga al tesseramento: è consentito ad un singolo calciatore partecipare a più girone in squadre e società diverse tra loro ma non militanti nel solito girone. Fa eccezione la fase finale  dove la deroga è abrogata per le squadre partecipanti alla stessa categoria.
4)Ogni presidente di società deve essere in possesso della certificazione sanitaria relativa alla pratica sportiva agonistica di ogni tesserato.
5) Settimanalmente viene pubblicato il Comunicato Ufficiale. E’ fatto obbligo ad ogni societa di prenderne visione sul sito www.calcioasettepisa.it
6) Le gare programmate sul C.U non possono essere spostate o rinviate nemmeno con il consenso dell’altra società. Le variazioni al programma sono solo di natura tecnica o organizzativa
7)Alla società che non si presenta a disputare una gara ufficiale verrà assegnato lo 0-3 a tavolino e la stessa entro la gara successiva dovrà provvedere al rimborso della quota campo-arbitro. Il non avvenuto reintegro prevede la sconfitta anche per la gara successiva e in ultima istanza la definitiva esclusione dal campionato e dalla classifica se nel girone di andata. Sara invece assegnata la vittoria a tavolino alla squadra avversaria di turno se nel girone di ritorno.
8)E concesso alle società chiedere al D.G. il comporto di 15 minuti sull l’orario diinizio nelle seguenti modalita in base all´orario di programmazione:
Orario di programmazione ore 20.45 con inizio gara alle ore 21.00: orario di inizio gara massimo con richiesta del comporto 21.10.
Orario di programmazione ore 22.00 con orario di inizio gare alle 22.00: orario di inizio gara massimo con richiesta del comporto 22.10.
Gli arbitri hanno l’ordine tassativo di iniziare la gara entro l’orario citato anche se una o entrambe le squadre non sono complete. Per orario di programmazione fa fede l’orario scritto sulla programmazione scritta sul sito www.calcioasettepisa.it
9)In caso di espulsione la squadra rimarrà in inferiorità numerica per il proseguo dell’incontro per la prima espulsione. Dalla seconda espulsione si provvederà a completare il numero di 6 giocatori attingendo dalla panchina trascorsi 5 (cinque) minuti o dopo aver subito un gol, comunque dopo consenso arbitrale (questa norma non è valida in competizioni Nazionali o Regionali). Esauriti i giocatori a disposizione in panchina la squadra rimarrà in numero minore fino a un minimo di 4 giocatori al disotto del quale l’incontro verrà sospeso con conseguente sconfitta a tavolino da parte della squadra in difetto. Il calciatore espulso direttamente sarà automaticamente squalificato e dovrà astenersi da prendere parte a gare del torneo prima dell’uscita del C.U. Può tornare a giocare dopo una gara di astensione il calciatore espulso per doppia o somma di ammonizione.
10)La squalifica per somma di ammonizioni scatterà dopo 3(tre) cartellini gialli. Alla seconda ammonizione il giocatore sara nello stato di diffida. Dopo la prima squalifica per somma di ammonizioni per il medesimo atleta lo stato di diffida per le situazioni successive scatterà dopo 1(uno) cartellini gialli e la squalifica dopo 2(due) cartellini
11) Nel caso di punizione diretta, se al momento della battuta, un giocatore della squadrar in attacco si trova ad ostruire palesemente la visuale o il movimento del portiere, sarà fischiata dal DG una punizione indiretta a favore della squadra in difesa, senza sanzioni nei confronti del giocatore in difetto. Il DG non è tenuto a segnalare la posizione fallosa prima che venga battuta la punizione.
12) Le sentenze della commissione di primo grado sono inappellabili.
13)Il ricorso va annunciato all’arbitro entro 15 minuti dalla fine della gara e presentato per scritto entro le 24 ore successive (non festive) versando una tassa reclamo di Euro 100.00 che saraÌ€ restituita se interamente accolto o trattenuta se respinto, anche solo parzialmente, presso la sede del Comitato Provinciale.
14)Nel caso che due o più società giungano a pari punti in classifica per determinare il miglior piazzamento si terrà conto nell’ordine dei punti conquistati negli scontri diretti, della differenza reti e maggior numero di reti segnate negli scontri diretti, differenza reti generale, maggior numero di reti segnate in totale.
15)Nel preliminare in caso di parità passa la squadra meglio classificata.Nei quarti di finale, semifinale e finale in caso di parità si disputeranno due supplementari da 5 minuti ed eventuali tiri di rigore.
16)Le squadre devono consegnare al D.G. la lista dei giocatori (distinta di gioco) in doppia copia compilata in ogni sua parte; Il riconoscimento da parte dell’arbitro avverrà tramite il documento di identità o fotocopia autenticata per i giocatori non ritenuti noti; Sarà ammesso il riconoscimento per conoscenza diretta dell’arbitro. Nel caso in cui il giocatore che non viene riconosciuto per conoscenza diretta sia privo di documento, tale giocatore non potrà prendere parte alla gara. Le distinte di gioco unitamente alla quota arbitrale e del campo dovranno essere consegnate almeno 15 minuti prima dell’orario di inizio. Il riconoscimento degli atleti per le prime gare in programma dovrà’ avvenire fuori dal campo e negli orari così stabiliti: Gare programmate alle 20.45 entro le ore 20.50
17)La praticabilità del campo di gioco, sentito il gestore, sentiti i capitani, spetta all ́arbitro.
18) In caso di maglie facilmente confondibili a giudizio dell ́arbitro, spetta alla squadra di casa sostituirle o comunque differenziarle tramite casacche o altre magliette
19)Ogni squadra deve mettere a disposizione N° 1 palloni ritenuti idonei dal D.G. Nel caso che una delle due ne sia sprovvista la gara si terrà comunque con un unico pallone e il recupero del medesimo spetterà alla squadra che ne è sprovvista e il tempo perduto sarà recuperato a discrezione dell’arbitro. Tale inadempienza comporta provvedimenti che possono portare alla assegnazione della vittoria a tavolino da parte del Giudice Sportivo.
20)Non e richiesta la presenza del guardalinee di parte.
21)Non vi e alcun limite alle sostituzioni che possono avvenire anche con palla in movimento ma all ́altezza della propria panchina. Fatta eccezione il portiere che deve essere effettuata dopo l ́assenso del D.G. . La sostituzione del portiere inoltre è consentita una sola volta per tempo salvo infortunio con abbandono.
22)La norma del fuorigioco è abrogata.

23) Nella fase a gironi nel caso di parità a fine gara verranno calciati i tiri di rigore nella modalità del calcio a 11. Alla società che risulterà vincitrice saranno assegnati 2 punti, mentre alla società sconfitta 1 punto.
24)Per quanto non contemplato saraà applicato il regolamento Nazionale e per le Regole del Gioco quello federale.
25)Nel caso di avvenimenti violenti di natura disciplinarere la o le società che verranno ritenute responsabili saranno giudicate non idonee ai principi e alle norme dei campionati. La commissione disciplinare giudicherà la posizione delle stesse attribuendo un adeguato provvedimento il quale potrà avere anche forma di esclusione dal torneo, oltre che una multa accessoria e il trattenimento della cauzione da parte dell’ente. I giocatori responsabili e i giocatori che saranno ritenuti complici con comportamenti, parole o azioni andranno incontro a una squalifica a tempo con un minimo di 1(uno) anno fino a 5(cinque) anni valevole sia negli altri enti di promozione sportiva che per la FIGC.
26)I 2 tempi di gioco avranno la durata di 25 minuti ciascuno. Ogni squadra ha diritto ad un time out per tempo.
27) Sarà possibile tesserare nuovi atleti fino alle 24 ore precedenti all’ultima gara di girone. Per la fase finale non sarà possibile tesserare salvo casi di grave infortunio. E’ escluso da questa regola il solo ruolo del Portiere
28) Al termine della fase a gironi le diffide per somma di ammonizioni verranno azzerate
29) Per la classifica marcatori e portieri verrano tenuti di conto di tutte le gare disputate fino alla finale ad esclusione delle partite del preliminare

– Il presente regolamento, da parte delle Societa’, viene considerato come letto, approvato e accettato;

– L’ignoranza del regolamento non puo’ essere invocata ad alcun effetto; – Per quanto non espressamente contemplato nel presente regolamento, e non in contrasto con esso, vigono lo Statuto e il Regolamento Organico, il Regolamento Nazionale per l’attiviatà sportiva del calcio e le carte FIGC.

© 2016 Calcio a Sette Pisa